Premio speciale "Una vita per la musica" (2002)

Il C. A. M. - Centro Attività Musicale, nel XXV anniversario del ciclo "Incontro con il pianoforte", ha istituito il premio "Una vita per la musica", che assegnerà a musicisti che abbiano dedicato la loro vita con passione e dedizione alla musica e all'insegnamento della stessa.

All'iniziativa del C. A. M. hanno aderito in modo incondizionato l'amministrazione comunale di Maratea (PZ) e la regione Basilicata - Azienda di promozione turistica (ufficio di Maratea).

È stato deciso all'unanimità che in questa prima edizione il premio fosse assegnato alla grande pianista e didatta napoletana Annamaria Pennella.

Annamaria Pennella (pianista e didatta)

Nata a Napoli, Annamaria Pennella è stata un "enfant prodige" e lo studio del pianoforte ha assunto per lei le caratteristiche di un amore a prima vista cominciato all'età di 3 anni. Diplomatasi a soli 13 anni a Napoli ottenendo il massimo dei voti e la lode, ha iniziato una carriera che l'ha portata a esibirsi in tutto il mondo con straordinario successo. Il suo repertorio, vastissimo, comprende centinaia di opere per pianoforte solo e più di trenta per pianoforte e orchestra. La sua eccezionale vocazione concertistica l'ha portata all'attenzione di due dei più grandi pianisti di questo secolo, Arturo Benedetti Michelangeli e Marguerite Long, che hanno contribuito a completare la sua formazione artistica. In particolare la pianista francese ha scritto di lei: "Annamaria Pennella è la più valida giovane pianista d'Europa. Ha uno stile perfetto e una musicalità che solo i grandi hanno...". Mentre portava a compimento gli studi di composizione si è esibita ripetutamente nelle due Americhe, in Francia, in Spagna, in Germania e in Austria, sia in recitals che come solista sotto la direzione di Antal Dorati, Jonel Perlea, Eugene Ormandy, Francesco Molinari Pradelli, Bernard Konz, Fabien Sevitzky, Michel Le Comte, Hans Haug, per citarne soltanto i più importanti.

Dalla natura trascinante ed entusiasmante, Annamaria Pennella ha da sempre profuso il suo spirito appassionato nell'insegnamento, che è divenuto l'elemento dominante della sua carriera di musicista. Già docente al Conservatorio di Napoli, è da anni ospite di prestigiosi stages di perfezionamento pianistico in Italia, USA (New York e San Francisco), Francia (Moulin d'Andé), Spagna (Valencia e Madrid). Viene regolarmente invitata come membro di giuria nei più importanti concorsi pianistici nazionali e internazionali.

I rappresentanti più significativi della sua scuola, che svolgono intensa attività didattica e concertistica internazionale, sono: Giorgia Tomassi (1° premio Rubinstein di Tel Aviv), Antonio Pompa Baldi (3° premio al Margherite Long di Parigi, 1° assoluto al Cleveland - Ohio, 1° premio al Van Cliburn), Domenico Monaco (Crotone, Taranto, Caltanissetta), Giuseppe Miseferi (Alessandria, Castrocaro).

Di lei hanno scritto:

"Annamaria Pennella trae dallo strumento sonorità sinfoniche, il pianoforte sotto le sue mani si trasforma in orchestra, una pianista da considerare nel novero dei grandi concertisti."

Il Tempo - Roma

"Temperamento da vera artista. Un fenomeno che ha molto del prodigio."

Il Mattino - Napoli

"La Pennella ha un'innata musicalità. Nella sua arte c'è la ricerca dei veri valori in ogni pezzo e in ogni autore. Perciò in tutte le esecuzioni ottiene sempre l'ammirazione generale."

Il Messaggero - Roma

"Le prolungate acclamazioni del pubblico e le innumerevoli richieste di bis danno l'idea dell'atmosfera accesa d'entusiasmo sollevata dalla concertista Pennella."

Eco della Riviera - Sanremo

"La pianista Pennella è dotata di una tecnica di grande trasparenza, dolcezza e spiritualità di suono. Possiede gli elementi fondamentali di un pianismo artistico capace di risolvere validissimamente le più ardue prove di virtuosismo."

Il Mattino d'Italia - Napoli

"Vivacità d'interpretazione e impeto passionale sono tra le straordinarie doti della pianista Annamaria Pennella."

Il Corriere di Trieste

"La Pennella ha straordinariamente sorpreso il pubblico con la sua forte natura di grande artista, riuscendo a creare atmosfera d'incanto, di colori e di travolgente passione."

Gazzetta del Mezzogiorno - Bari

"Raffinata gradazione delle sonorità, tecnica straordinaria, genialità interpretativa, ricchezza quasi sinfonica: sono questi gli aspetti imponenti del pianismo di Annamaria Pennella."

Il Cittadino - Monza

"Annamaria Pennella è una straordinaria e prodigiosa artista, da considerare tra i più grandi pianisti d'Europa."

Diario de Colombia - Bogotà

"La Pennella domina i vari aspetti del repertorio pianistico con uno slancio al limite del credibile."

El Tiempo - Bogotà

"Annamaria Pennella è una straordinaria dominatrice della tastiera. Basandosi su una tecnica che non teme alcuna prova, realizzata con un'indicibile naturalezza, rivela con severità e finezza i più reconditi segreti che contengono le opere da lei interpretate. Il suo temperamento musicale è impressionante e irresistibile. Il suo discorso sonoro sorge dal pianoforte con poetica grandiosità."

El Colombiano - Medellín

Alcune fotografie della consegna del premio (cliccare sulle immagini per un ingrandimento)

Il M° Rondina saluta A.M. Pennella
La Dott.ssa Iannini saluta il pubblico
Il dott.Fortunato consegna il Premio

 

Il M° Lepore saluta A.M. Pennella