Premio speciale "Una vita per la musica" (2004)

S.E. Mons. Domenico Bartolucci

Domenico Bartolucci, da oltre venti anni Accademico di Santa Cecilia, dopo aver diretto la Cappella Musicale "Liberiana" della Basilica di Santa Maria Maggiore, è stato chiamato a succedere a Perosi come Maestro; Direttore Perpetuo della Cappella Sistina. Tiene inoltre la cattedra di Composizione sacra e Direzione polifoni­ca al Pontificio Istituto di Musica Sacra. Oltre ai servizi liturgici papali ha compiuto, con la Cappella Sistina, numerose tournées, in Italia e in tutto il mondo (Austria, più volte in Germania e in Francia, Belgio, Olanda, Irlanda, Spagna, Australia, Isole Filippine, Stati Uniti e Canada) eseguendo musiche polifoniche classiche e proprie.

Nel 1978-79 ha diretto numerosi concerti palestriniani col Coro dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, ed è da ricordare particolarmente l'acclamata tournée effet­tuata col Coro ceciliano nell'Unione Sovietica. ; La sua fama di interprete palestriniano è nota ovunque e spesso è chiamato per corsi di polifonia, come a Vienna, su invito dell'Accademia di Musica, e San Paolo del Brasile. Ha inoltre diretto i principali complessi sinfonico-corali italiani, dall'Accademia Nazionale di Santa Cecilia alla RAI (sia a Roma che a Milano), a "La Fenice" di Venezia, al "Verdi" di Trieste, al "Massimo" di Palermo, al "Petruzzelli" di Bari.

La sua attività direttoriale non deve mettere in secondo piano la produzione musicale, specialmente nel campo della musica sacra. Oltre la numerose Messe (a sole voci, con organo e con orchestra) ha scritto Salmi, Inni, Cantici (dei Mottetti ne sono stati già pubblicati cinque libri) e pure edito il Repertorio della Settimana Santa. In campo profano ha scritto e già pubblicato due libri di Madrigali, musica da camera Sonata in Sol per violino e pianoforte. Trio in La per violino, violoncello e pia­noforte, Romanza con variazioni per violino solo, già edite su CD), musica sinfonica (il Concerto per pia­noforte e orchestra è stato eseguito nella passata stagione sinfonica dell'Accademia).

Sono inoltre da ricordare gli Oratori per soli, coro e orchestra La Tempesta sul Lago, La Natività, La Passione, Santa Maria dei Fiore, L'Ascensione e il Gloriosi Principes nonché il poema sacro Baptisma, molti dei quali eseguiti sia in Italia che all'estero. L'Accademia di Santa Cecilia, oltre ad averne programmati alcuni sotto la direzione dell'autore nelle passate scagioni sinfoniche, ha presentato il Gloriosi Principes a tutti i Padri Conciliari, presente Paolo VI, e L'Ascensione Giovanni Paolo II quando, ristabilitesi dopo l'attentato, rientrò a Roma per riprendere il suo ministero pastorale.

Mons. D. Bartolucci ringrazia le parole della dott. Iannini Il M° Eduardo F. Rondina dirige il Gruppo Polifonico Santo Stefano in occasione della consegna del Premio
Il M° Rolando Nicolosi suona in occasione della consegna del Premio Il dott. Truffelli consegna la targa "Una Vita per la Musica" a Mons. Bartolucci